Moda: ecco le ultime tendenze dalla Milano Fashion Week

by gossipleggo

La settimana della moda italiana nasce grazie all’aristocratico Giovanni Battista Giorgini che prese spunto da Eleanor Lambert e organizzò degli spettacoli a Palazzo Pitti a Firenze…

La settimana della moda italiana nasce grazie all’aristocratico Giovanni Battista Giorgini che prese spunto da Eleanor Lambert e organizzò degli spettacoli a Palazzo Pitti a Firenze. Fu lui a far sì che la moda del Belpaese ottenesse una legittimazione a livello mondiale. La cosa ebbe tanto successo che, per gestire meglio tutte le persone che provenivano da ogni parte del mondo, l’iniziativa si spostò a Milano, dove, dal 1975, si svolge la Settimana della Moda.

Milano Fashion Week: un faro sullo stile

Nel corso della Settimana della Moda svoltasi dal 21 al 27 settembre 2021 sono state presentate le novità per la primavera-estate 2022. Dopo New York e Londra, che con Milano e Parigi fanno parte delle “Big Four”, è stato il turno della Milano Fashion Week, che ha presentato un calendario di 65 sfilate. Di queste, 23 si sono svolte in modalità digitale, le altre in presenza. Seguire l’evento è un modo per essere aggiornati sulle tendenze e le novità, per prendere spunto e capire le vie che la moda italiana ha preso e sta prendendo, come spiegato anche su iolifestyle.it (qui puoi trovare notizie su gossip e moda).

La Milano Fashion Week è indetta dalla Camera nazionale della moda italiana e si svolge due volte l’anno: a settembre/ottobre si tengono le sfilate relative alla stagione primavera/estate, mentre a febbraio/marzo vengono presentate le novità per l’autunno/inverno. Le collezioni sfilano con così tanto anticipo rispetto alla stagione di riferimento per dare tempo e modo di produrre i capi e di farli arrivare nei negozi. Le sfilate più attese sono legate alla moda femminile: Milano Moda Donna, Womenswear e Milan SS Women Ready to Wear.

L’edizione di settembre 2021: ritorni e novità

La Milano Fashion Week accende un faro sulla moda italiana a livello internazionale. Vengono presentate le novità che i creativi e gli artisti italiani propongono al mondo per le stagioni successive, si crea movimento e attenzione sul Belpaese per quanto riguarda il settore di riferimento e vengono date proposte e spunti di stile per chiunque voglia essere trendy e al passo coi tempi.

Nella Milano Fashion Week di settembre 2021 sono state presentate le collezioni relative alla primavera-estate 2022. L’evento è stato segnato da alcune novità, come il ritorno del marchio Roberto Cavalli e dei brand Moncler e Boss. La direzione creativa per Cavalli è stata curata da Fausto Puglisi. Ci sono stati anche dei debutti in passerella, per esempio è stato il caso di Luisa Spagnoli, Hui, Joy Meribe e Vitelli.

Le tendenze per la primavera-estate 2022

La moda è creatività e ispirazione. Non è solo vestire, è anche esprimersi. E le grandi case di moda sanno sempre ispirare, fare stile, rinnovare o riproporre, anche provocare. Dall’edizione autunno 2021 della Milano Fashion Week ecco arrivare stili e linee di tendenza per i mesi caldi del 2022. Si può partire col citare Fendi: la moda degli anni Settanta è rimasta nel cuore di tutti, ed ecco che il marchio romano riprende quello stile non senza rinnovarlo, rivedendo i Settanta in chiave contemporanea. Un’interpretazione colorata, con pantaloni ampi e gilet, con chubby coat e stivali con il gambale alto.

La moda primavera-estate di Max Mara è invece workwear, in una lettura assolutamente chic. Viene presentata una donna borghese, sì, ma una donna consapevole, una donna tanto libera da essere una ribelle. Ed ecco i tipici abiti da lavoro che diventano sofisticati, ma addirittura compare l’abbigliamento sportswear, e poi alta classe sartoriale e cappotti double-face. Infine, Alberta Ferretti punta sulla preziosità delle lavorazioni. Suggestioni contemporanee e magiche insieme, con una stimolante simbologia: la farfalla come sinonimo di metamorfosi e di novità.

Potrebbe piacerti anche

Leave a Comment

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.